SPORTELLO DI ASCOLTO TELEFONICO " DIAMO ASCOLTO ALLE ABILITA'" SECONDA EDIZIONE

Se hai perso o stai perdendo la vista e desideri tirare fuori questa tua difficoltà, purtroppo più comune di quanto pensi, ma anche più semplice da affrontare se raccontata senza vergogna, se sei parente o amico di una persona che sta vivendo questo momento di crisi, ne puoi parlare con una professionista esperta, che ci è già passata prima di te e potrà ascoltarti con la riservatezza del segreto professionale.

Lo sportello di ascolto telefonico messo a disposizione dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Siena è attivo una volta a settimana; chiamando il numero: tel.  3296429251, ogni lunedì mattina dalle 9.00 alle 13.00.

In questi orari risponderà alle vostre chiamate una psicologa disponibile ad accogliere le vostre domande ed i vostri bisogni. Il servizio di ascolto telefonico avrà inizio da lunedì 23 novembre 2020 a lunedì 28 giugno 2021.

La maggior parte delle persone perde totalmente o parzialmente la vista in età avanzata e questo avvenimento è fonte di estremo disorientamento, angoscia e senso di solitudine. Con la diminuzione parziale o totale della capacità di vedere, si affacciano numerose difficoltà nello svolgimento di azioni che prima erano consuete nella vita quotidiana, come la gestione della casa e dei vestiti, la cura personale, la cucina, la scrittura e la lettura, senza dimenticare la possibilità di muoversi liberamente ed in sicurezza negli   spazi interni ed esterni alla propria casa. Il sopraggiungere della disabilità visiva, in ogni epoca della vita ed in misura maggiore per la persona anziana, comporta pertanto la necessità di ristrutturare la quotidianità, sviluppando nuove strategie ed elaborando emotivamente la perdita avvenuta, per individuare le risorse che rimangono a disposizione. Tanto si può ancora fare, solo bisogna imparare a farlo in maniera diversa e a condividere le proprie capacità e difficoltà per farsi aiutare.

E’un fenomeno comune che le persone anziane sperimentino come forte componente della loro quotidianità la solitudine, ma ciò risulta ancora più vero per coloro che oltre all’età avanzata vivono anche in aggiunta ad essa l’aggravante della disabilità visiva, che ne limita spesso il movimento e le possibilità di socializzazione o di raggiungimento dei luoghi di interesse.

Per questo l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (U.I.C.I.) ha attivato presso la sua sezione territoriale di Siena uno sportello di ascolto telefonico, che vuole essere un contenitore per consentire alle persone con disabilità visiva che abbiano almeno 60 anni di età ed ai loro familiari, di poter raccontare i loro vissuti nel contesto protetto del dialogo con una psicologa esperta su tale deficit sensoriale. Per casi speciali si accetteranno deroghe al limite di età degli ultrasessantenni, in particolare per la prima accoglienza di coloro che perdono la vista in età adulta.

Chiama lunedì mattina dalle 9.00 alle 13.00 all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Siena al numero: 3296429251e lo spazio gratuito di ascolto si attiverà anche per te, mettendo in atto percorsi che in questo contesto di pandemia da Covid-19 aggiunto alla disabilità visiva, mireranno ad esserti accanto con un aiuto umano e concreto tramite l’associazione, la psicologa ed i volontari.